Lei. letture e laboratori (Grotta Rossa, Rimini)

Start: Domenica Febbraio 16, 2020 16:00

Una domenica al mese per fare un tuffo nella vita di bambine coraggiose che attraverso le loro azioni hanno insegnato al mondo e, per offrire ai bambini la possibilità di esplorare la loro creatività

I pomeriggi sono scanditi in due momenti:

Si inizierà con l’apertura di un librone animato da illustrazioni che accompagneranno la narrazione della storia biografica della protagonista di quel giorno (sotto troverete gli appuntamenti e le biografie)

Il secondo momento sarà dedicato all’Atelier Migrante, un laboratorio creativo in cui ogni ospite verrà invitato a calarsi in un’atmosfera di quiete, per procedere poi all’osservazione di ciò che avrà attorno: spazio, elementi, gli altri e avrà poi la possibilità di utilizzare ogni cosa messa a disposizione per poter creare liberamente ciò che desidera, senza limiti, ognuno con i propri tempi, senza costrizioni e soprattutto senza giudizi.

Per bambini dai 6 anni in su
Tutti gli incontri inizieranno alle ore 16
Prenotazione obbligatoria

IL CALENDARIO

Domenica 17 novembre
RUBY BRIDGES
“Non seguire un sentiero già tracciato. Vai dove un sentiero non c’è e comincia a tracciarne uno nuovo”

Ruby era una bambina che viveva a New Orleans e tutte le mattine doveva fare chilometri a piedi per arrivare a scuola, nonostante ce ne fosse una proprio vicino a casa sua. Quella scuola però era riservata ai bianchi e Ruby era nera.
Nonostante ciò lei riuscì ad essere ammessa.
Il gesto di questa bambina coraggiosa ispirò all’artista Norman Rockwell un celebre quadro intitolato “The Problem We All Live With”.

Domenica 15 dicembre
LAUREE POTTER
“se hai una disabilità, continua ad impegnarti più che puoi”

Il giorno in cui nacque, a Lauren fu diagnosticata la sindrome di down. Per questo motivo, non riuscì a camminare fino all’età di due anni, ma poco dopo i primi passi cominciò a frequentare dei corsi di danza e di recitazione. Adorava esibirsi, e sua madre la incoraggiò a seguire questa passione fin da piccolissima

Domenica 19 gennaio
CLAUDIA RUGGERINI
“il desiderio di combattere per la libertà è più forte della paura”

C’era una volta una ragazza che fu costretta a cambiare il proprio nome. “ehi Marisa!” la salutavano gli amici. Nessuno poteva sapere che il suo vero nome era Claudia: era troppo pericoloso.
Per quasi due anni consegnò giornali e messaggi in bicicletta da un luogo segreto all’altro. Poi un giorno la dittatura cadde e Claudia con un piccolo gruppo di partigiani, entro negli uffici del Corriere della Sera, il quotidiano nazionale e dopo vent’anni lo liberò ufficialmente dalla censura.

Domenica 16 febbraio
HELEN KELLER
“Le cose migliori e più belle del mondo non si possono vedere ne toccare: si devono sentire con il cuore”

Una volta una bambina di nome Helen si ammalò di una malattia che la lasciò cieca e sorda. Lei si arrabbiò tantissimo e non faceva altro che gridare e tirare calci. Così la mamma la portò in una scuola speciale. La sua maestra Anne si chiedeva “Come si fa ad imparare la parola bambola se non riesci a vederla? Come si fa a dire acqua se non hai mai sentito parlare nessuno?”

Domenica 22 marzo
IRENA SENDLER
“Mi hanno insegnato a credere che , se una persona sta affogando, deve essere salvata, qualunque sia la sua religione o nazionalità”

C’era una volta, in Polonia, una bambina di nome Irena che voleva molto bene a suo padre. Suo padre faceva il medico e le diceva sempre ““Irena, se vedi qualcuno che sta affogando, devi tuffarti per salvarlo. E ricorda le persone sono sia buone che cattive. Religione. Nazionalità sono distinzioni irrilevanti, quello che conta è la distinzione tra buono e cattivo”
Quando arrivò la guerra, Irena ricordava ancora le parole del padre e quando i nazisti cominciarono a perseguitare gli ebrei aiutò le famiglie ebree a salvare i loro bambini.
Nascose i bambini dappertutto: sacchi, valigie piene di vestiti, scatole. E salvò 2500 bambini.

Domenica 19 aprile
CRISTINA DA PIZZANO

Cristina nasce a Venezia nel 1365, poetessa, scrittrice, editrice e filosofa, è riconosciuta come la prima scrittrice di professione in Europa e la prima storica laica di Francia.
Con tre figli a carico, un marito e un figlio deceduti per disgrazie, Cristina si ritrova in un mondo dove la donna è descritta come incline a ogni tipo di vizio, senza capacità ne intelligenza. Lei contraria a questo tipo di pensiero decise di fare una contromossa e scrisse “La città delle Dame” un luogo dove la donna è di spirito nobile, dove l’educazione femminile non deve essere fatta tra le mura isolate di un castello dove le protagoniste sono poetesse, scienziate, eroine ecc, che sono un esempio dell’enorme potenziale che esse possono offrire alla società.

Durata: 1h e 30′ circa
Costo a bambino: € 5,00. Ingresso riservato ai soci (tessera associativa € 3,00)

INFO E PRENOTAZIONI: 328 1034452, lebaobab2.0@gmail.com
Localitá: Grotta Rossa (Spazio Pubblico Autogestito), Via della Lontra, 40, Rimini

Condividi