La Festa degli Ori (Sogliano al Rubicone)

Start: Sabato Giugno 10, 2017 18:00

La festa degli Ori è per Sogliano un evento speciale: il paese risplende di colori, suoni ed emozioni. In piazza Matteotti sono stati riprodotti i Sentieri dell’Alto Rubicone a cura di Manolo Benvenuti e Giulio Accettulli. In occasione della festa, l’offerta gastronomica di ricercati prodotti tipici si unisce alla ricca proposta musicale. Accanto ad alcuni ospiti classici quali la Scuola di canto di Nicoletta Fabbri e il C’Oro di Sogliano diretto dal Maestro Bianchi, si esibiscono le dolci e raffinate Red Roses, l’ensemble itinerante ArchiMossi e la divertente band Cantagiro Barattoli. Il centro storico è inoltre animato da artisti di strada di ogni genere, quali La Sbrindola, il Trio La Rosa e lo Show sportivo Free Style capitanato dal campione italiano Gunther Celli.

Come negli anni passati è confermata la presenza “live” di pittori, artigiani degli antichi mestieri e astrofili. Ampia la possibilità di divertirsi per i più piccoli, con giocolieri, maghi, truccabimbi, giochi antichi e animazione di strada.

In Piazza Garibaldi ha luogo la 5ª edizione di Malt in Fossa, che comprende anche la serata di venerdì 9 giugno.

Ideato dall’Associazione Culturale La Fossa del Luppolo, Malt in Fossa è un luogo di incontro all’interno della manifestazione Ori di Sogliano dove è possibile assaggiare, in un percorso di degustazione, oltre 30 birre artigianali proposte da importanti birrifici italiani; per la parte gastronomica è presente lo stand Malt in Food. La splendida cornice dell’evento è costituita da Piazza Garibaldi, che per due giorni è animata da DJ set e concerti, tra i quali  Giacomo Toni, I Camillas, The Hangover e la nota band soglianese Cosmetic.

Sogliano al Rubicone accoglie coi suoi tesori i graditi ospiti a questa undicesima edizione degli “ORI”, festa molto attesa e divenuta l’appuntamento che tradizionalmente apre la rassegna di spettacoli “Sogliano Estate”.

Le piazze e le vie del centro storico si animano con giocolieri, artisti di strada, concerti e nuovi allestimenti a sorpresa, che coinvolgono e accompagnano i visitatori.

Il paese rimane così sospeso in un’atmosfera magica, tra panorami, suoni, profumi e sapori. Si possono gustare i prodotti della gastronomia locale, ammirare gli emozionanti spettacoli e condividere l’innata ospitalità della gente dell’Alto Rubicone.

Oltre ai cinque musei del Palazzo della Cultura, sono visitabili anche il Museo Minerario e il Museo del Formaggio di Fossa.

Gli Ori di Sogliano sono una festa di condivisione, adatta a grandi e piccini, l’occasione per passare alcune ore serenamente e in allegria.

  1. La Piazza dei Sentieri (p.za Matteotti) è il cuore della manifestazione, ravvivata da spettacoli e artisti. Al centro della piazza si trova l’installazione artistica interattiva “I Sentieri dell’Alto Rubicone”, realizzata a cura di Manolo Benvenuti e Giulio Accettulli. Essa riproduce in miniatura gli itinerari naturalistici del territorio soglianese. Alle 23,30 la notte è illuminata dall’esplosione dei fuochi d’artificio.
  1. La Piazza delle sorprese (p.tta Mazzini) accoglie musicisti e straordinari spettacoli, tra cui quelli dello show sportivo Free Style. Punto di comunicazione nevralgico, da questa piazzetta transitano periodicamente gli artisti di strada e le band itineranti.
  1. La Piazza dei Colori (p.za Repubblica) accoglie pittori, madonnari e artigiani degli antichi mestieri, che durante la festa lavorano alle loro opere sotto lo sguardo attento dei visitatori. Con piacere questi artisti spiegano e condividono i segreti del loro lavoro con le persone interessate.
  1. La Via dei Balocchi (via Piave) è un’isola magica interamente dedicata ai bambini: giochi antichi e moderni, truccabimbi, palloncini, animazioni e giocolieri permettono ai più piccoli di divertirsi in sicurezza, immergendosi in un mondo di gioiose sorprese.
  1. Piazza Maltinfossa (p.tta Garibaldi) è luogo d’incontro e di ascolto musicale, che offre un piacevole percorso di degustazione di birre artigianali. Per due giorni (venerdì 9 e sabato 10) la piazza è animata da concerti e dj set. Lo stand Malt in Food provvede a soddisfare le richieste gastronomiche.
  1. Il Palazzo della Cultura ospita cinque preziose mostre permanenti, aperte gratuitamente al pubblico per tutta la durata della manifestazione.

Il Museo della Linea Christa espone materiali bellici della Seconda Guerra Mondiale e reperti più antichi, risalenti anche al periodo garibaldino.

La Mostra permanente del disco e della registrazione musicale è, nel suo genere, una delle raccolte più complete ed emozionanti d’Italia.

Il Museo di Arte Povera, di grande interesse sia estetico che culturale, raccoglie pregiate stampe dell’Ottocento e fac-simili di antichi e rari volumi.

La Collezione Veggiani raccoglie materiale documentario e mineralogico, compresa un’antica ambra e reperti fossili provenienti da ogni parte del mondo.

Il Museo Leonardo da Vinci e la Romagna è dedicato al viaggio che il grande genio rinascimentale fece in Romagna nel 1502.

Condividi