I tre porcellini / A Corte Ragazzi (Teatro CorTe Coriano)

Start: Domenica Dicembre 01, 2019 16:30

A CORTE RAGAZZI!
SPETTACOLI PER PICCOLI E GRANDI SPETTATORI
Rassegna di Teatro per famiglie a Teatro CorTe Coriano
Domenica 1 dicembre ore: 16.30
Teatro delle marionette Accettella

I tre porcellini

I tre porcellini insegna in modo molto divertente e drammatico, soprattutto rivolgendosi ai bambini più piccoli, che non bisogna essere pigri e prendercela comoda, potrebbe essere molto pericoloso: il senso della storia è di far capire che la sopravvivenza dipende da un lavoro unito alla capacità di essere previdenti. Le case che i tre porcellini costruiscono simboleggiano il progresso dell’uomo nella storia, nel corso della propria vita; con il terzo porcellino si arriva alla maturità, all’intelligenza attraverso le quali è possibile sconfiggere potenze forti e insidiose.
Le fiabe sono fatte per essere raccontate ai bambini, e diversi sono i modi per poterle raccontare, in tante maniere si possono incantare i bambini; per la fiaba forse il più comune è quello della narrazione (anche i genitori leggendo le fiabe ai figli diventano narratori, cercando di raccontare i fatti creando un’atmosfera che catturi l’attenzione di chi l’ascolta, interpretando i personaggi differenziando le voci…), ma Danilo Conti ha scelto di proporla attraverso un linguaggio in cui l’attore in scena agisce e interagisce con tanti elementi, manipolandoli, giocando con essi.

Localitá: Teatro CorTe, Via Garibaldi 127, Coriano

Ingresso: adulti € 7 – bambini € 6 (fino a 14 anni)

ABBONAMENTO 4 SPETTACOLI: adulti (platea e galleria) € 22, ragazzi (platea e galleria fino a 14 anni) € 20
L’abbonamento comprende: Robin Hood – Le stagioni di Liù – I tre porcellini – Cappuccetto e la nonna.
FUORI ABBONAMENTO Tre Quarti – Veronique ensemble

Per informazioni sugli abbonamenti e prenotazioni: 329 9461660

La rassegna A CORTE RAGAZZI! di Teatro Corte Coriano è diretta da Fratelli Di Taglia con il contributo del Comune di Coriano e di Regione Emilia-Romagna in collaborazione con ATER (ass. Teatrale Emilia Romagna- Circuito regionale multidisciplinare) e la partecipazione di Arcipelago Ragazzi

Condividi