Gli antichi frutti d’Italia di incontrano (Pennabilli)

Start: Sabato Settembre 23, 2017 15:00

Frutti antichi e tradizioni dimenticate tornano ad essere protagonisti nell’antica cittadina di Pennabilli, dimora del Maestro Tonino Guerra per oltre vent’anni.
Giunge alla decima edizione la manifestazione che difende e celebra le colture tradizionali, antiche o “dimenticate”, e la biodiversità, ossia la grande varietà di piante che consente un’estrema diversificazione di colori, sapori, resistenze e contenuti nutrizionali.
Nel centro storico del borgo, che domina la verde vallata del Marecchia, avranno luogo mercati, mostre tematiche, convegni ed incontri culturali dedicati all’agricoltura ed agli “antichi frutti”, laboratori dedicati ad attività artigianali con materiali naturali, attività creative per bambini e spettacoli di intrattenimento e folklore popolare.
Un programma stimolante che incontra sia l’interesse degli esperti del settore sia dei visitatori alla ricerca di un ritmo lento e naturale, interessati a trascorrere due giornate dedicate alla tradizione contadina ed ai colori, sapori e profumi d’autunno.
Un invito a incontrarsi per mantenere vivi antichi sapori e saperi, ma anche un invito a fermarsi per riscoprire l’importanza di riflettere, osservare e assaporare antichi frutti oggi difficili da masticare, frutti veri in polpa e in buccia e antichi frutti metaforici, come i materiali naturali che verranno manipolati nei laboratori.
E’ proprio a Pennabilli che il poeta Tonino Guerra ha ideato e creato “l’Orto dei Frutti Dimenticati”, un luogo dove vengono ancora coltivati frutti come il biricoccolo, il nespolo, il fico verdino, il giuggiolo, la ciliegia cuccarina, il sorbo, il melo limoncello e molti altri ancora.

Sabato 23 verrà inaugurata la Festa con l’apertura della “Mostra Nazionale pomologica e della biodiversità” e con un concerto di musica popolare dell’Orchestra Balinsìa.

Domenica 24 il programma proseguirà con due convegni. Uno dedicato alla cucina (“La cucina della salute e la salute nella cucina della tradizione”) e uno al rapporto dell’uomo con la natura (“Riflessioni sull’albero, l’uomo e la natura”).
La novità di questa edizione è l’Osteria Sospesa, uno spazio espositivo di degustazioni e di dibattito a cura di due cuochi stellati che proporranno il “Menù accessibile”, ispirato al tema della manifestazione.
Il programma prevede inoltre due visite guidate nei giardini e negli orti di Pennabilli, che tratteranno il tema della biodiversità

pennabilli_frutti_2017

pennabilli_frutti_2017_2

Condividi