Colpi di Scena, un viaggio in Romagna con le migliori produzioni di Teatro Ragazzi regionale

0
Condividi

Dal 4 al 6 luglio, nei più suggestivi spazi di Bagnacavallo, Faenza, Lugo e Cotignola, Accademia Perduta/Romagna Teatri presenta la nona edizione di “Colpi di Scena”: un viaggio in Romagna con le migliori produzioni di Teatro Ragazzi della Regione. Scopri il programma

Accademia Perduta/Romagna Teatri propone la nuova edizione di “Colpi di Scena“, vetrina delle più importanti e significative produzioni di teatro ragazzi dell’Emilia-Romagna, in scena da lunedì 4 a mercoledì 6 luglio, nei più suggestivi spazi di Bagnacavallo, Faenza, Lugo e Cotignola.

21 nuovi spettacoli, portati in scena da compagnie emiliano-romagnole

colpadiscena_accademia_2016_3_bimbiarimini

Valentina e i giganti

Spazi teatrali convenzionali (quali il Teatri Masini di Faenza, il Goldoni di Bagnacavallo e il Rossini di Lugo) si alterneranno ad altre location particolari (Teatro Masini Estate e Ridotto del Masini di Faenza, Teatro Binario di Cotignola) e a luoghi inediti e inusuali per il teatro (Sala Oriani, Scalone del Convento di San Francesco, Corridoio o Galleria ex Scottona, Salone Ex Cobar di Bagnacavallo), strade, piazze e chiostri per ospitare 21 spettacoli in tre giorni.

Il teatro ragazzi dell’Emilia-Romagna rappresenta un’eccellenza a livello europeo dello spettacolo per l’infanzia e la gioventù e la vetrina “Colpi di Scena” vuole essere importante e preziosa occasione per constatare tale eccellenza creativa, proponendola gli organizzatori-ospiti, così come ai cittadini romagnoli, per poi essere esportato nei più prestigiosi Teatri d’Italia e d’Europa.

Jack e il fagiolo magico

Pur confermando questa sua imprescindibile missione, “Colpi di Scena” 2016 sarà anche osservatorio privilegiato, in Italia, per le compagnie, gli artisti e i programmatori provenienti dall’Europa. Grazie alle importanti e pluriennali tournée estere delle sue produzioni, Accademia Perduta/Romagna Teatri ha potuto infatti ampliare i propri contatti, le proprie relazioni e le proprie collaborazioni, traducendoli in una forte presenza di programmatori stranieri e connotando così la vetrina come un’ottima opportunità per il teatro europeo del settore di trovare anche in Italia un luogo d’incontro professionale, suggestioni, nuove idee.

Vetrina delle nuove produzioni di teatro ragazzi dell’Emilia-Romagna

colpadiscena_accademia_2016_2_bimbiarimini

H+G

Nel suo tradizionale clima di festa e convivialità, “Colpi di Scena” rappresenterà altresì un veicolo di promozione di un territorio e di un tessuto culturale, quello della Romagna, particolarmente ricco e multiforme. Vi saranno infatti numerose occasioni di partecipare ad eventi non strettamente teatrali, organizzati in diversi luoghi storici della Romagna; tante possibilità di scoprire un territorio dalle caratteristiche molto peculiari, in cui il teatro si intreccia con le arti contemporanee in senso più ampio e con un’offerta turistico-culturale particolarmente innovativa e vivace.

Il viaggio di Colpi di Scena partirà lunedì 4 luglio da Bagnacavallo, nel Convento di San Francesco, dove sarà allestito il punto d’accoglienza per gli ospiti della vetrina. L’edizione 2016  si chiuderà con H+G, uno spettacolo di Alessandro Serra co-prodotto da Accademia Perduta/Romagna Teatri e Accademia Arte della Diversità/Teatro La Ribalta in collaborazione con Compagnia Teatropersona e recentemente insignito dell’Eolo Award come “migliore novità di teatro ragazzi e giovani”.

Un’estate indimenticabile per i vostri bimbi? Ecco 10 attivitá da fare

PROGRAMMA

Lunedì 4 luglio

Teatro Goldoni – Bagnacavallo, ore 15

ACCADEMIA PERDUTA/CA’ LUOGO D’ARTE

“L’infanzia del mago” (dai 5 anni)

Sala Oriani Convento S. Francesco – Bagnacavallo, ore 16.30

TEATRO PERDAVVERO

“Re Tutto Cancella” (4-8 anni)

Teatro Masini – Faenza, ore 18.15

LA BARACCA

“Orlando il furioso” (8-14 anni)

Piazza Nenni/Molinella – Faenza, ore 21.15

RESIDENZA IDRA/ REBELOT

“Pollicino e l’orco” (dai 6 anni)

Ridotto Teatro Masini – Faenza, ore 22.45

COMPAGNIA DURAMBÒ

“Il Ballo” (dai 10 anni)

Martedì 5 luglio 2016

Sala Oriani Convento S. Francesco – Bagnacavallo, ore 10

IL BAULE VOLANTE

“L’acciarino studio per un racconto” (6-10 anni)

Sotterraneo Convento S. Francesco – Bagnacavallo, ore 10

TEATRO PATALÒ

“Fiaba di fine inverno” (2-5 anni)

Teatro Goldoni – Bagnacavallo, ore 11.30

ACCADEMIA PERDUTA/ROMAGNA TEATRI

“Jack e il fagiolo magico” (4-10 anni)

Sotterraneo Convento S. Francesco – Bagnacavallo, ore 15.30

FERRUCCIO FILIPAZZI

“Rifugi” (dai 10 anni)

Sala Oriani Convento S. Francesco – Bagnacavallo, ore 15.30

IL BAULE VOLANTE

“L’acciarino studio per un racconto” (6-10 anni)

Chiostro Convento – Bagnacavallo, ore 17.30

TEATRO DUE MONDI – TTB

“Le nuove avventure dei Musicanti di Brema” (6-10 anni)

Piazzetta del Carmine – Bagnacavallo, ore 20

I BURATTINI DI MATTIA

“Tre servi alla prova” (dai 4 anni)

Centro storico – Bagnacavallo, ore 20.30

TEATRO DEL DRAGO

“La Gran Parata di Zan Ganassa”

Piazza della Libertà – Bagnacavallo, ore 21.15

FLEXUS

“La storia del rock” (dai 10 anni)

Teatro Goldoni – Bagnacavallo, ore 22.30

SANDRO MABELLINI & ACCADEMIA PERDUTA/ROMAGNA TEATRI

“Valentina e i giganti” (dai 5 anni)

Mercoledì 6 Luglio 2016

Teatro Rossini – Lugo, ore 10

TEATRO DELLE BRICIOLE

“Rosso Cappuccetto” (4-7 anni)

Teatro Binario – Cotignola, ore 11.30

CA’ LUOGO D’ARTE

“Dentro di me” (dai 3 anni)

Teatro Goldoni – Bagnacavallo, ore 15

L’ASINA SULL’ISOLA

“Diario di bordo” (dagli 8 anni)

Sala Oriani Convento – Bagnacavallo, ore 16.30

TEATRO DELL’ORSA

“Miti di meraviglia” (dai 6 anni)

Scalone del Convento – Bagnacavallo, ore 17.45

VLADIMIRO STRINATI

“Il nano Morris” (dai 6 anni)

Sala Ex Cobar – Bagnacavallo,  ore 18.45

ACCADEMIA PERDUTA/ROMAGNA TEATRI

ACCADEMIA ARTE DELLA DIVERSITÀ/LA RIBALTA in collaborazione con COMPAGNIA TEATORPERSONA

“H+G” (dai 6 anni)

La rassegna è promossa da Accademia Perduta/Romagna Teatri, con il sostegno di Mi.B.A.C.T. – Ministero per i Beni Culturali, Regione Emilia-Romagna, Comune di Bagnacavallo e Comune di Faenza.

Condividi

Comments are closed.