BIMBI SORRIDENTI – Se i dentini nascono in seconda fila

0
Condividi

Prosegue la rubrica dedicata alle famiglie con bambini curata dallo staff della Clinica Merli. In questo articolo la dottoressa Romina Marcatelli, che si occupa di odontoiatria pediatrica e quindi dei bimbi più piccoli, affronta il caso in cui il dente permanente nasce dietro quello da latte. Per domande o richieste di approfondimenti scrivete a info@bimbiarimini.it .

Può succedere che il dente permanente, generalmente un incisivo inferiore, nasca dietro il dentino da latte che ancora rimane tenacemente presente nella sua sede, proprio in doppia fila come nella bocca degli squali.

Perché questo avviene?

clinica_merli_dentini_latte_bimbiariminiNormalmente, come nell’immagine, il dentino da latte cade grazie alla spinta del permanente che ne provoca il riassorbimento della radice.

Se l’arcata è piccola o se i nuovi denti sono troppo grandi per lo spazio a loro disposizione, può succedere che il germe del dente permanente devii dal suo tragitto per spostarsi in una posizione più comoda per la sua risalita. In questo caso il dentino da latte rimane ben saldo con la radice ancora lunga.

In questo caso cosa non fare e cosa invece fare?

denti_doppiafila_dentizione_latte_bimbiariminiNon bisogna tentare di togliere il dentino da latte a casa perché si rischierebbe di spezzare la radice, che – come precedentemente detto – il più delle volte non si è riassorbita.

Ci si deve recare invece dal proprio dentista di fiducia, che provvederà in modo indolore a estrarre il dente da latte, permettendo così all’incisivo permanente corrispondente di guadagnare la sua corretta posizione, grazie principalmente alla spinta della lingua.

Post scriptum: cari bambini, dal momento che il Natale è ormai vicino, consigliamo di chiedere un ulteriore premio a Babbo Natale per il grande coraggio dimostrato!

Da non perdere…

Romina Marcatelli, laureata in odontoiatria a Bologna nel 2004, si occupa prevalentemente di odontoiatria pediatrica e collabora da diversi anni, come libera professionista, con la Clinica Merli a Rimini (viale Settembrini 17/o, tel. 0541 52025).

I suoi principali campi di aggiornamento sono la prevenzione, la cura e l’approccio psicologico dei piccoli pazienti, con particolare attenzione alle varie disabilità.

Per fornire utili informazioni alle famiglie, a misura di bimbo, è stato attivato dalla Clinica Merli anche un sito web dedicato.
Inoltre viene proposta un’iniziativa speciale per le famiglie: visite gratuite a tutti i piccoli pazienti fino al 20 dicembre (gli interessati possono prendere contatto con la segreteria).

Condividi

Comments are closed.