I Castelli d’Emilia Romagna riaprono dal 30 maggio

0
Condividi

I Castelli d’Emilia Romagna abbassano i ponti levatoi dal 30 maggio, una riapertura che fa già Storia.

Alcuni degli oltre 90 castelli regionali, da Piacenza a Rimini, sono pronti ad accogliere i visitatori già da 30 maggio per far scoprire i tanti tesori custoditi dall’entroterra alla pianura.

Dopo mesi di lockdown, ti aspettano, sempre bellissimi con le loro alte torri punteggiano il paesaggio, gli antichi cammini, le ampie valli. Lasciati ispirare per fine settimana nel verde della natura, tra castelli, enogastronomia e outdoor.

Controlla subito tutte le attività nei castelli aperti sul sito dedicato: dovrai solo cliccare il tuo circuito preferito, o il castello che più ti conquista il cuore, verificare orari, giorni di apertura, modalità di accesso e condizioni di sicurezza, prenotazione e poi giungere a destinazione.

San Mauro, al Parco Poesia Pascoli tornano le visite guidate in costume

Al Parco Poesia Pascoli tornano le visite in costume per riscoprire le stanze del palazzo nobile di Villa Torlonia. L’occasione sono le Giornate Verdi e l’iniziativa di Apt Emilia Romagna “Oh Che Bel Castello!”, che mira a promuovere la rete dei castelli e dimore storiche della Regione Emilia Romagna, che si terranno in occasione del ponte festivo del 2 giugno. A Villa Torlonia, antico castello di Giovedìa, lunedì 1 e martedì 2 giugno alle ore 17 torna l’appuntamento con le visite in costume “Antonia, donna d’altri tempi”, dedicata alla figura storica di Antonia da Barignano, madre di Sigismondo e Novello Malatesta. Il suo racconto guiderà i visitatori svelando curiosità e aneddoti legati ai casati che si sono succeduti, segnando la storia di questo territorio e della Romagna.

In osservanza dei protocolli che sono stati predisposti per consentire la riapertura dei luoghi della cultura, nel rispetto delle norme anticontagio, sono state disposte nuove regole di fruizione dei musei. Per i visitatori vi sarà l’obbligo di indossare la mascherina e l’accesso non sarà consentito a persone con temperatura corporea superiore ai 37,5°C. Sarà inoltre necessario osservare la distanza personale di almeno 1 metro e igienizzarsi le mani all’ingresso.

Condividi

Comments are closed.