“Casola é una favola”, quaranta appuntamenti per grandi e piccini

0
Condividi

La rassegna teatrale festeggia la 30ª edizione con uno speciale dedicato alle erbe officinali: dal 13 luglio al 24 agosto storie, racconti, burattini, eventi e spettacoli in un paese “piccolo” come Casola Valsenio, sul confine fra la terra di Romagna e la verde Toscana. In allegato il programma completo

La rassegna teatrale “Casola è una Favola” festeggia la trentesima edizione con uno speciale dedicato alle erbe officinali, che rappresentano una delle vocazioni di questo piccolo borgo collinare, conosciuto in tutta Italia, e non solo, come il “Paese delle erbe e dei frutti dimenticati”. Da metà luglio a metà agosto, sarà quindi possibile andare a Casola Valsenio (provincia di Ravenna), oltre che per visitare lo splendido Giardino delle Erbe Officinali o per assaporare pietanze uniche a base di erbe, anche per ascoltare storie e vedere spettacoli. Sono 40 gli appuntamenti in cartellone che, oltre al comune di Casola Valsenio, coinvolgeranno anche i vicini Palazzuolo sul Senio (Badia di Susinana, in provincia di Firenze) e Riolo Terme (Parco delle Terme, sempre in provincia di Ravenna). Un programma ricco di sorprese che prevede eventi per i più piccoli, ma anche per i giovani e per gli adulti. Unico filo rosso: la ricerca della bellezza e dell’amore per le arti create dall’uomo e dalla natura: un giardino da disegnare, uno spettacolo da mangiare, musiche da annusare, un fiume da scrivere.

IL CARTELLONE

Il programma degli spettacoli inizia ufficialmente venerdì 13 luglio, in concomitanza con il “Mercatino delle Erbe” che si svolge il venerdì sera per tutta l’estate fino al 24 agosto, con l’appuntamento con il Teatro di Burattini in via Sorgente. Il secondo spettacolo di burattini si svolgerà venerdì 20 luglio. Per festeggiare i 30 anni di attività ininterrotta “Casola è una Favola” si regala una mostra dedicata, dove verranno esposti tutti i programmi delle precedenti stagioni, con foto e testimonianze scritte. La mostra verrà inaugurata il 27 luglio nella Sala Azzurra del Comune di Casola Valsenio e nel secondo week end di agosto si trasformerà in una mostra itinerante.

Il 27-28-29 luglio prenderà vita il primo weekend dedicato ai Racconti Dimenticati: scrittori, narratori, illustratori, giornalisti, pittori, scultori, musicisti, attori animeranno la Festa interpretando luoghi e vocazioni, attraverso il filtro della loro arte. Secondo un copione consolidato, si inizierà il pomeriggio del 27 luglio a Parco Cavina e, cartina alla mano, ci si lascerà guidare dalle iniziative più suggestive: dai laboratori al Giardino delle Erbe alle passeggiate alla Tenuta del Cardello, dalle narrazioni nei cortili di Casola Vecchia agli spettacoli di teatro per famiglie nella sala Luisa Pifferi. Per ‘La notte delle Favole’ (sabato 28 luglio) ci saranno i narratori casolani al fianco di alcuni dei più bravi narratori italiani: Roberto Anglisani, Guido Castiglia, Lando Francini, Danilo Conti e Sergio Diotti. Al Parco del Cardello si ritroverà un inedito Ivano Marescotti (domenica 29 luglio) che in occasione dei 30 anni della manifestazione dedicherà il suo recital a storie locali intrecciandole con le storie “della Bassa”.

La settimana seguente nuovo appuntamento con i burattini in via Sorgente (venerdì 3 agosto) e dal 10 al 14 agosto secondo appuntamento con la Festa dei Racconti Dimenticati, con oltre un centinaio di artisti e ospiti coivolti. La centrale Piazza Sasdelli sarà teatro a cielo aperto per la Melevisione e Rai Yo Yo che propongono “Milo e il tesoro del libro” (sabato 11 agosto) e per Nuzzo Di Biase (lunedì 13 agosto) con la loro poetica comicità irrorata di una vena quanto mai surreale. A Montebattaglia si esibiranno gli Acquaragia Drom (domenica 12 agosto), che nei cieli al tramonto faranno risuonare le note della loro musica zingara. Al Parco del Cardello andrà in scena il “Mistero Buffo” di Dario Fo, animato dal grande Mario Pirovano (14 agosto).
E poi, ancora, le passeggiate-incontro con lo scrittore Cristiano Cavina e il giornalista Beppe Sangiorgi nella bellissima tenuta del Cardello, in un percorso naturalistico mozzafiato (28 luglio); o lo spettacolo itinerante lungo il Parco Fluviale dove Luigi Berardi guiderà alla scoperta del genius loci attraverso la mappa geomantica accompagnato dalle storie del fulesta Sergio Diotti e dalla voce di Monia Visani (14 agosto).

I burattini tradizionali della Famiglia Monticelli saranno ospiti del Parco delle Terme di Riolo e ancora Il Brutto Anatroccolo, Hansel e Gretel, il Varietà di Marionette, I Musicanti di Brema.

Agli spettacoli e alle passeggiate si aggiungono i laboratori e i workshop tenuti da artisti come Arianna Sedioli, Massimiliano Fabbri del Museo Arte e mestieri di Cotignola, e dagli illustratori Andrea Rivola e Agnese Baruzzi.

Organizzazione e informazioni:
Teatro del Drago 0544.483461- 483460;
Via S. Alberto 297, Ravenna
info@teatrodeldrago.it
http://www.teatrodeldrago.it

Condividi

Comments are closed.