Il “Getto” del Carnevale di Fano sarà il più “cioccolatoso” della storia

0
Condividi

Praline al latte, al fondente, alla nocciola e al caramello. Cioccolatini alla crema, con ripieno di frutta e tantissime dolci sorprese. Il getto del Carnevale di Fano non è mai stato così ricco e goloso. Le date del Carnevale di Fano da segnare sul calendario sono 12,19 e 26 febbraio, tre domeniche di tradizioni con sfilate di carri, eventi collaterali e cerimonie folcloristiche. Scopri il programma e le novitá

carnevale_fano_2017La presentazione del Carnevale a Fano avverrà il 25 gennaio, mentre il 4 febbraio ci sarà quella del Pupo, in Piazza XX Settembre. I festeggiamenti prenderanno il via ufficialmente domenica 12 febbraio, dalle ore 10, con l’Apertura del Carnevale in Viale Gramsci, la visita dei carri allegorici e la prima sfilata che si svolgerà alle ore 15.

Il primo grande corso mascherato avrà come protagonisti alcuni bambini terremotati di Arquata del Tronto, ci saranno anche spettacoli, stand, il celebre getto dei dolci e la luminaria. Alle 17 ci sarà la prima premiazione delle maschere, poi la serata continuerà con altri eventi sparsi in città, tra cui citiamo: il concorso di bellezza ‘La bella del Carnevale: bella dentro e fuori’, l’Aperitivo in maschera, alle ore 19, musica con djset in Piazza XX Settembre e lo spettacolo teatrale ‘Mistero Buffo’. In settimana si svolgeranno alcuni eventi sportivi a cui parteciperà anche Valentina Vezzali, la quale terrà un incontro sui valori dello sport, in programma venerdì 17 febbraio.

carnevale_fano_2017_5

Per domenica 19 febbraio sono previsti in mattinata il Trofeo carnevale di tennis, il torneo di scacchi in maschera, la Sfilata in maschera Carnevale inSup al Lido Porto Canale e il Torneo di beach volley mascherato. Nel pomeriggio, dalle ore 15, si svolgeranno altre sfilate di carri con getto, il secondo corso mascherato e la festa Notte di Carnevale, che coinvolgerà locali e ristoranti cittadini. I festeggiamenti proseguiranno il 23 febbraio, giorno di Giovedì Grasso, con la Gran festa del giovedì grasso e la Notte di Carnevale, mentre domenica 26 febbraio, oltre al terzo corso mascherato, andranno in scena la sfilata Carnevale da Cani e la premiazioni finale delle maschere. I festeggiamenti si chiuderanno martedì 28 febbraio con il Rogo del Pupo, annunciato in Piazza XX Settembre dalle ore 18, a cui seguirà l’estrazione finale Lotteria del carnevale 2017 e la festa in maschera anni ’40, Carnival Swing.

Per il programma completo clicca qui

Tantissime dolci sorprese

Quest’anno, per la prima volta dopo tante edizioni, i circa 170 quintali dedicati al classico lancio di dolciumi, saranno composti per l’80% da cioccolatini. A rendere dolcissimo l’evento, sarà la ditta Rovelli della provincia di Rimini, inventori dello storico “Boero”, il cioccolatino ripieno di liquore, da oramai oltre 50 anni sul mercato.

carnevale_fano_2017_4

Ci è dispiaciuto non proseguire il rapporto con l’azienda precedentemente coinvolta – spiega la presidente dell’Ente Carnevalesca Maria Flora Giammariolima questa non era più in grado di garantirci un prezzo agevolato e non potevamo permetterci di investire cifre esagerate. Al contrario abbiamo voluto essere coerenti con la nostra ideologia di Carnevale e utilizzare parte di quei fondi per realizzare tre carri nuovi di prima categoria, tre di seconda categoria e il pupo e dare lavoro a tante persone. Siamo poi stati fortunati a trovare un’altra azienda molto importante e di livello nazionale, come la Rovelli, che ci garantirà un getto di grande qualità composto quasi esclusivamente da cioccolatini. Quindi abbiamo scelto una ditta a chilometri zero e con garanzia di qualità completamente Italiana coerentemente al tema che caratterizzerà la manifestazione del 2017: la ‘Creatività Made in Italy’”.

Il lancio dei dolciumi fa rivivere l’antica tradizione del gesto della semina che deve fecondare la terra. Questo momento così importante, culturalmente profondo e pieno di significato deve essere vissuto come un “atto di donazione”, che superi ogni forma di violenza.

Condividi

Comments are closed.