I burattini invadono la Romagna, il 21 settembre a Gambettola, Gatteo e Montiano

0
Condividi

Entra nel clou il 41° Festival Internazionale dei Burattini e delle Figure “Arrivano dal mare!” con spettacoli da diversi Paesi e momenti di riflessione e sperimentazione in diversi luoghi della Romagna. Un ricco programma è previsto mercoledì 21 settembre a Gambettola, Gatteo e Montiano.

Un progetto speciale è al centro del 41° Festival Internazionale dei Burattini e delle Figure “Arrivano dal mare!” dal titolo: “Il Teatro nelle Mani. I burattini, una grammatica antica specchio dei tempi“, tema che si sviluppa attraverso spettacoli, colloqui, workshop e mostre sul teatro dei burattini.

arrivano_mare_2016_1Si parte dunque mercoledì 21 settembre, con alcuni spettacoli della tradizione mediterranea che, messi a confronto, fanno parte della riflessione che sta alla base del progetto.

In scena I Burattini di Mattia Zecchi (Crevalcore) con lo spettacolo Mena fasolo! (a Montiano, al Centro Culturale San Francesco alle ore 11). Mattia è uno dei più bravi burattinai dell’ultima generazione. Ha frequentato e osservato con attenzione i maestri e dispone di un repertorio già ragguardevole. Il suo approccio è quello “tradizionale”, cioè quello di partire da un possesso completo del linguaggio e della grammatica burattinesca per inventare e riadattare storie.

A seguire a Gambettola in Piazza Fellini, alle ore 18.30, il Gran Teatro Burattini Niemen (Vercelli) con lo spettacolo L’acqua miracolosa. Bruno Eliseo, anima del Niemen, ha imparato da suo padre e da suo zio, e dai mirabolanti racconti di famiglia, che è una delle grandi famiglie dello spettacolo viaggiante italiano. Clou della giornata è lo spettacolo della compagnia spagnola Titeres Etcétera, che porta al Festival lo spettacolo El alma del pueblo (a Gambettola negli spazi del Teatro Comunale “La Baracca dei Talenti” alle ore 22.30).

Fagiolino & lupi

arrivano_mare_2016_3Molti altri spettacoli riempiono poi il programma del 21 settembre: a Gatteo, all’Oratorio di San Rocco (ore 9.30) i burattini di Zanubrio Marionettes, ex ravennati che oggi vivono in Valtellina con Cose da lupi. Lo spettacolo ha come protagonista il lupo delle fiabe alle prese con semplici azioni quotidiane, come il fare colazione, portare via la spazzatura, mangiare, lavare o stirare.

Un’altra compagnia storica e protagonista del teatro italiano è il Teatro delle marionette degli Accettella di Roma, che a Gambettola portano Riccioli d’oro al Teatro Comunale “La Baracca dei Talenti” alle ore 15.30. Un vecchio astronomo cerca di spiegare ai bambini le costellazioni, quando compare una bimba con lunghi riccioli d’oro che le ricadono sulle spalle.

A Montiano in Piazza Malatesta, alle ore 17, la compagnia del Centro Teatrale Corniani (Mantova) presenta Le avventure di Fagiolino, spettacolo di burattini fatto di situazioni intrigate, di principesse rapite, di maghi cattivi e di bastonate sonanti. A seguire, alla Terrazza Rocca Malatestiana, alle 21 lo spettacolo della compagnia C’è un asino che vola (Varese) dal titolo Santi, diavoli e saltimbanchi, pièce che racconta alcuni dei momenti più salienti della vita di un umile ragazzo di campagna che è diventato l’idolo dei giovani.

A Gambettola fino al 25 settembre sono aperte al pubblico, oltre alla mostra “Neo-nati dalle Mani” altre due esposizioni: Una vita per le Figure a cura di Albert Bagno nei locali Ex Cooperativa del Popolo e Facce da burattinaio al Teatro Comunale “La Baracca dei Talenti”, mostra fotografica a cura di Mauro Foli.

INFO: Teatro Del Drago, 0544 509590 – 392 6664211, info@teatrodeldrago.it

Condividi

Comments are closed.