“Oh…Che Bel Castello!” apre la Rocca Malatestiana e la Fortezza di San Leo

0
Condividi

Visite guidate, fiabe animate, tour in notturna, percorsi d’arte, laboratori per ragazzi, degustazioni e aperitivi: prende il via la terza edizione di “Oh… Che Bel Castello!”, due weekend dedicati alla scoperta dei suggestivi manieri storici dell’Emilia Romagna. Sabato 3 e domenica 4 e sabato 10 e domenica 11 ottobre, 35 castelli, rocche e fortezze in tutta la Regione, aprono al pubblico con oltre 85 iniziative da non perdere.

Sono oltre 85 gli eventi organizzati all’interno di 35 castelli della Regione per la terza edizione di “Oh…Che Bel Castello!” l’iniziativa a cura di APT Servizi Emilia-Romagna con la collaborazione di Associazione Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli e delle Destinazioni Turistiche Regionali (Emilia, Modena–Bologna, Visit Romagna). Un’edizione che raddoppia rispetto alle precedenti e si snoda lungo due weekend proponendo una rosa di appuntamenti che valorizzano lo straordinario patrimonio dei manieri storici della Regione.

Da nord a sud un ricco programma di iniziative

A Rimini apre la Rocca Malatestiana di Montefiore Conca, con le visite guidate alla scoperta della storia di Costanza e Ormanno, una vicenda sentimentale tormentata e, purtroppo, finita tragicamente fra le mura del castello (in programma il 3 e 4 ottobre e ancora il 10 e 11 ottobre).

Malatesta e Montefeltro: storie di Uomini d’Arme e d’Arte è la proposta alla Fortezza di San Leo il 3-4 e 10-11 ottobre con possibilità di aperitivo. Domenica 11 ottobre inoltre si potrà visitare la mostra personale scultorea condotta dall’artista Andrea da Montefeltro dal titolo Arcana – Il Leone del Nuovo Orizzonte.

A Forlì sabato 3 e domenica 4 ottobre, il Castello del Capitano delle Artiglierie a Castrocaro Terme propone Il Castello delle Fiabe! Si tornerà a sognare in un magico percorso interattivo nel meraviglioso maniero dedicato alle fiabe, un percorso incantato di 75 minuti con tante sorprese, giochi, laboratori, spettacoli e magia. Al termine il laboratorio (per i bimbi) con realizzazione di un gadget da portare a casa e il diplomino finale. Alla Rocca di Castrocaro il 3-4-10-11 ottobre visite al castello incantato Visite nelle Sale dell’antichissimo Castello sulla rupe, dove il Castellano racconterà la storia della dodicenne Margherita de’ Conti e quella di Giovanni Il Fuochista, oltre alla vicenda la storia del secolare ulivo unico al mondo!
Saranno invece Suoni In-Cantati, Concerto nelle Cannoniere ad animare la Rocca di Castrocaro domenica 4 ottobre e domenica 11 ottobre con un concerto dove fisarmonica e violino si uniranno in un viaggio tra malinconiche melodie e travolgenti balli della tradizione balcanica all’interno degli splendidi Arsenali Medicei eccezionalmente aperti per l’occasione.
Sabato 3 e sabato 11 ottobre si svolge Bike To itinerario cicloturistico con Luigi Barilari una escusione che toccherà Terra del Sole e Monte Poggiolo, per tornare poi alla Rocca di Castrocaro dove ci sarà una visita al Museo e al Castello, inclusi i monumentali Arsenali Medicei.
Al Castello Malatestiano di Longiano alla Fondazione Tito Balestra Onlus sabato 3 e domenica 4 ottobre e sabato 10 e domenica 11 ottobre ad ammirare le opere di Guttuso, De Pisis, Maccari, Mafai, Rosai, così come opere grafiche di Matisse, Morandi e tanti altri artisti, sia italiani che internazionali. Per l’occasione la Fondazione organizza visite guidate del Castello Malatestiano e della collezione d’arte Tito Balestra.
Di Rocca in Rocca sullo Spungone nel Comune di Bertinoro il 3-4 e 10-11 ottobre, un percorso guidato con operatore autorizzato – in mountainbike o e-bike – alla scoperta di colline che offrono panorami di natura quieta ma genuina, ricca di biodiversità, giacimento di squisitezze legate alla più tipica tradizione enogastronomica della Romagna, toccando le quattro rocche di Bertinoro, Meldola, Predappio e Castrocaro Terme edificate su affioramenti di Spungone.

La Rocca di Riolo, in provincia di Ravenna, sabato 3 ottobre si svolgerà l’iniziativa “D’Armi e Battaglia”, visita esperienziale guidata da Caterina Sforza in persona, stirpe guerriera e indole indomita e moderna, che accompagnerà i partecipanti nei luoghi della sua battaglia. Nell’ottobre del 1504 il Castro di Riolo fu l’ultima roccaforte a combattere al grido di “Ora e per sempre Caterina Sforza” per poi soccombere sotto la feroce armata di Giovanni Sassatelli detto il “cagnaccio”. Domenica 11 ottobre è prevista un’altra visita: Gli esperimenti di nostra signora Caterina, esperienza tra erbe officinali e ricette cifrate per scoprire i segreti del ricettario della “Leonessa delle Romagne”.

Il programma completo dell’iniziativa, con orari e giorni degli eventi, costi, informazioni e modalità di prenotazione, si può consultare QUI

Condividi

Comments are closed.