Bandiere blu: la Riviera è sempre più blu

0
Condividi

Si confermano 9 le Bandiere blu per le località di mare dell’Emilia-Romagna. Ecco le spiagge che hanno ottenuto anche nel 2015 il riconoscimento assegnato dalla Fee.

bandiere_blu_bimbiariminiSulla Romagna sventolano ancora le Bandiere blu assegnate lo scorso anno. Le spiagge che hanno ottenuto anche nel 2015 il riconoscimento assegnato dalla Fee (Foundation for environmental education) sono i lidi comacchiesi in provincia di Ferrara; Gatteo Mare, San Mauro Mare e Cesenatico (Forlì-Cesena); i Lidi Ravennati e Cervia (Ravenna); infine, Cattolica, Misano Adriatico e Bellaria Igea Marina (Rimini).

‘Bandiera Blu’ è un riconoscimento internazionale, istituito nel 1987, che viene assegnato ogni anno dalla Free (Fontation for Environmental Education) per l’educazione ambientale in numerosi Paesi, inizialmente solo europei, reventemente anche extra-europei.

Anche per il 2015 possiamo annunciare  un aumento di Bandiere Blu, un incremento costante che dimostra, nonostante le ridotte risorse economiche, la volontà di tanti comuni di non mettere al secondo posto l’attenzione per l’ambiente”, afferma Claudio Mazza, presidente della ‘Fee Italia’. In totale le Bandiere sono state assegnate a 147 comuni, 280 spiagge e 66 approdi turisti italiani.

Liguria la migliore

genova_bandiere_blu_bimbiariminiAncora una volta è la Liguria ad aggiudicarsi la corona per il numero di Bandiere Blu ottenuto dalle sue spiagge: 4 nella provincia di Imperia (Bordighera, Taggia, Santo Stefano al Mare, San Lorenzo al Mare), 12 nella provincia di Savona (Borghetto Santo Spirito, Loano, Pietra Ligure, Finale Ligure, Noli, Spotorno, Bergeggi, Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore, Celle Ligure, Varazze), 4 nella provincia di Genova (Santa Margherita Ligure, Chiavari, Lavagna, Moneglia) e 3 nella provincia di Spezia (Framura, Lerici, Ameglia). Borghetto Santo Spirito, Taggia e Santa Margherita Ligure costituiscono i tre nuovi ingressi di quest’anno per il capoluogo ligure.

Se la Liguria ottiene 23 bandiere blu, la regione seconda classificata è la Toscana, con 18 località segnalate; poi le Marche con 17, quarta si classifica la Campania con 14 bandiere blu, e quinta la Puglia con 11.

Quali sono i criteri utilizzati per assegnare le Bandiere Blu? Innanzi tutto lo spirito green: la qualità delle acque di balneazione deve essere eccellente; vengono poi valutate l’efficienza della depurazione, la raccoltà differenziata, le aree pedonali, le piste ciclabili, gli spazi verdi e la qualità dei servizi presenti sulle spiagge. E ancora, la gestione del territorio, l’educazione ambientale e la promozione di un turismo sostenibile.

Condividi

Comments are closed.