“La lavatrice del cuore”: i problemi delle adozioni sul palcoscenico a Rimini

0
Condividi

Uno spettacolo ironico, divertente, commovente per entrare nel vivo dell’esperienza adottiva… Nell’ambito del “Mese delle Famiglie” giovedì 19 ottobre, al Teatro Novelli a Rimini va in scena “La Lavatrice del Cuore” scritto da Edoardo Erba ed interpretato da Maria Amelia Monti.

Dal gioco alla riflessione su un tema delicato come quello dell’adozione, uno dei focus di questo “Mese delle Famiglie“: giovedì 19 ottobre Maria Amelia Monti, apprezzata interprete teatrale, sarà sul palco del Teatro Novelli a Rimini con lo spettacolo “La lavatrice del cuore. Lettere di genitori e figli adottivi”.

centro_famiglie_rimini_festa_2017_6

É stato scelto questo spettacolo per parlare di un modo speciale di diventare genitori: attraverso l’esperienza adottiva. Un percorso speciale e altrettanto normale in cui ciascun genitore, educatore può riconoscersi, perché molti problemi, aneddoti e situazioni educative sono comuni a tutte le famiglie. Lo spettacolo vuole inoltre far comprendere a tutti gli spettatori, in modo leggero e divertente, quali siano gli aspetti meno noti dell’avventura adottiva.

Un modo ironico, divertente e commuovente per affrontare una questione delicata, che interessa anche tante famiglie riminesi; secondo i dati forniti dall’Ausl Romagna, nell’arco di cinque anni (2012-2016) sono state 147 le coppie nel distretto di Rimini che hanno avviato la pratica istruttoria, mentre sono 63 le adozioni andate a buon fine (28 adozioni nazionali, 35 internazionali). Su una media quindi di 30 coppie istruite all’anno, la media è di 13 adozioni. 57 invece le coppie che hanno frequentato i gruppi dedicati alle famiglie adottive e ai loro bambini.

Ingresso: 15 euro

Per info e prevendita biglietti: Centro per le Famiglie di Rimini Piazzetta dei Servi 1; 0541.793860, mesefamiglie@comune.rimini.it
Lo spettacolo si rivolge ad un pubblico adulto

Condividi

Comments are closed.